Transazioni non occasionali su Ebay: necessaria la partita IVA


Necessaria l'apertura della partita Iva se si concludono molte tranazioni su Ebay. Si tratta di reddito d'impresa

La Commissione Tributaria Provinciale di Roma, con la sentenza n. 7290 del 2015, ha rigettato il ricorso di un contribuente - che esercita l'attività di commercio al dettaglio di prodotti tramite internet - al quale l'Agenzia delle Entrate di Roma aveva contestato la mancata contabilizzazione di ricavi derivanti dalla collocazione in vendita di prodotti sul portale Ebay. Il ricorrente lamentava che, a causa della crisi economica, era stato costretto a vendere una serie di orologi di sua proprietà su Ebay.
 
Precisava, poi, che non sapeva vi fosse l'obbligo di possedere una partita Iva e di tenuta delle scritture contabili per vendere sul famoso portale di annunci. L'Amministrazione finanziaria, costituitasi in giudizio, ha contestato le dichiarazioni del ricorrente, sostenendo che la conclusione di numerose transazioni commerciali sul portale Ebay non può essere considerata attività occasionale, ma attività d'impresa; pertanto, l'atto impositivo impugnato è da considerarsi legittimo. 

Continua la lettura su Blasting News 

Avv. Daniela Conte 

RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Post popolari in questo blog

Occupazione “sine titulo” di immobile: si alla mediazione

Mantenimento del figlio naturale: il genitore che ha contribuito in via esclusiva ha azione di regresso nei confronti degli eredi dell'altro genitore

E' nulla la sentenza di divorzio se l'istanza è stata sottoscritta soltanto dalle parti