FIAT : la Corte d'Appello di Roma ha respinto la richiesta di sospensiva della decisione sulla riassunzione dei lavoratori FIOM

agosto 13, 2012 0 Comments A+ a-

Lo stabilimento FIAT di Pomigliano d'Arco  
La Corte d'Appello di Roma ha giudicato inammissibile la richiesta di sospensiva - proposta dalla FIAT - della decisione di primo grado del Tribunale di Roma, che ha disposto la riassunzione, presso lo stabilimento di Pomigliano d'Arco, di 145 lavoratori aderenti al sindacato FIOM. Ora bisognerà attendere la decisione sul merito del ricorso

Il Tribunale di Roma, con ordinanza emessa nel mese di giugno, ha accolto il ricorso della FIOM e disposto la riassunzione dei 145 lavoratori dello stabilimento FIAT di Pomigliano d'Arco che non avevano partecipato alle trattative con la società di Torino. 

La FIAT ha proposto ricorso in appello, chiedendo - in via preliminare - la sospensione dell'eficacia della decisione di primo grado. 

La Corte d'Appello di Roma, tuttavia, ha respinto la richiesta di sospensiva. Per conoscere l'esito definitivo del processo di secondo grado bisognerà, pertanto, attendere la decisione sul merito del ricorso della FIAT. 

La FIOM,  a questo punto, intende chiedere l'esecuzione della sentenza di primo grado, con la riassunzione dei 145 lavoratori aderenti al sindacato. 

Roma, 13 agosto 2012                                            

Avv. Daniela Conte 

Studio Legale Avv. Daniela Conte & Partners

RIPRODUZIONE RISERVATA