Oslo: Breivik,il killer della strage di Utoya, rimarrà in carcere fino all'inizio del processo

febbraio 07, 2012 0 Comments A+ a-

Anders Behring Breivik
La Corte Distrettuale di Oslo ha stabilito che il killer della strage di Utoya deve rimanere in carcere fino alla data di inizio del processo, fissata per il 16 aprile 2012

Anders Behring Breivik, il famoso killer della strage di Oslo e Utoya, in Norvegia, del 22 luglio 2011 - nella quale sono morte più di 90 persone, tra le quali molti giovani tra i 14 e i 20 anni - dovrà rimanere in carcere fino al 16 aprile 2012, data di inizio del processo a suo carico. 

Lo ha deciso il Giudice Wenche Gjelsten della Corte Distrettuale di Oslo, al termine dell'udienza che si è tenuta ieri.

Breivik è reo confesso; pertanto, al termine del processo potrebbe essere condannato a 21 anni di carcere per terrorismo, oppure essere rinchiuso a vita in un manicomio criminale di massima sicurezza. Secondo gli esperti, infatti, al momento della strage non era capace di intendere e di volere ed è affetto da "schizofrenia paranoide".

Attualmente è in corso una seconda perizia psichiatrica - anche se, a quanto sembra, l'imputato non sta collaborando con gli psichiatri -. In ogni caso, i risultati saranno resi noti il 10 aprile 2012, meno di una settimana prima dell'udienza.

Durante l'udienza, Breivik ha estratto dalla tasca un foglio che ha letto: dice che la strage, una sorta di "pulizia etnica", ha avuto l'obiettivo di colpire "i traditori" che sono a favore dell'immigrazione e promuovono "la colonizzazione islamica della Norvegia". Ha aggiunto di non sentirsi colpevole di quello che ha fatto e di meritare una "medaglia all'onore militare" per il suo gesto, chiedendo "di essere immediatamente liberato".

All'udienza hanno assistitito i sopravvissuti alla strage e parenti delle vittime, che hanno riso ascoltando le dichiarazioni di Breivik.

Il video dell'udienza pubblicato sul sito internet del Corriere della Sera: 

 

Roma, 7 febbraio 2012                  Avv. Daniela Conte

RIPRODUZIONE RISERVATA