SuperEnalotto, Gratta e vinci &Co.: è scattata la "tassa sulla fortuna"

gennaio 03, 2012 0 Comments A+ a-

Una schedina del SuperEnalotto
Sulla Gazzetta Ufficiale sono stati pubblicati tre Decreti del 16 dicembre 2011 che prevedono, a partire dal 1° gennaio 2012, il pagamento di un "diritto" del 6% su tutte le vincite di SuperEnalotto, Lotteria istantanea (Gratta e vinci, ecc.), Win for Life, ecc., superiori all'importo di 500 Euro. La trattenuta viene effettuata all'atto dell'erogazione della vincita.


Nella Gazzetta Ufficiale, Serie Generale, n. 304 del 31.12.2011 è stato pubblicato il Decreto del 16 dicembre 2011, che recita : "Art. 1 - 1. Ai premi delle lotterie nazionali ad estrazione istantanea, anche con partecipazione a distanza, reclamati a decorrere dal 1° gennaio 2012, e' applicato un diritto del 6% sulla parte di vincita eccedente l'importo di euro 500,00 (cinquecento/00). 2. Tutti i premi eccedenti il suddetto importo sono corrisposti al netto di tale ritenuta che e' applicata al momento del pagamento al vincitore ".  

E'stato, altresì, pubblicato un altro Decreto del 16 dicembre 2011, che recita : "Art. 1 - 1. A decorrere dal 1° gennaio 2012, ai premi dei giochi «Enalotto», «Superstar», «SiVinceTutto SuperEnalotto", Vinci per la Vita - Win for Life e Vinci per la Vita - Win for Life Gold, anche nella modalita' con partecipazione a distanza, reclamati a far tempo dalla predetta data, e' applicato un diritto del 6 % sulla parte della vincita eccedente l'importo di euro 500,00. 2. Fermo quanto previsto nel precedente comma, per i premi corrisposti in piu' soluzioni periodiche, detto prelievo avverra' sull'importo del capitale corrisposto dal concessionario alla compagnia assicurativa all'uopo incaricata di versare, a coloro cui spettano, le somme mensili. Detto capitale sara' quindi corrisposto al predetto soggetto erogatore al netto del diritto del 6 %, sulla parte eccedente l'importo di euro 500,00. 3. L'importo del 6% trattenuto dal concessionario, quale sostituto d'imposta, dovra' essere immediatamente versato all'erario sul capitolo di entrata del bilancio dello Stato che sara' indicato al concessionario stesso dall'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato. 4. Il soggetto erogatore, avuto riguardo ai rispettivi piani contrattuali, corrispondera' al vincitore il premio secondo la cadenza periodica, e gli ammontari previsti, dai provvedimenti che disciplinano i tipi di giochi di cui al precedente comma 2, corrispondendo ciascun rateo in misura proporzionalmente ridotta del 6% ".  

Infine, è stato pubblicato un terzo Decreto del 16 dicembre 2011, che prevede l'applicazione di un'addizionale del 6% per le vincite agli apparecchi di intrattenimento e divertimento (c.d. videolotterie). I concessionari della rete telematica degli apparecchi dovranno adeguare i sistemi di gioco entro il 20 gennaio 2012; fino a quella data, l'addizionale sopra citata verrà applicata all'atto dell'erogazione della vincita. 

In sostanza, dal 1° gennaio 2012 viene applicata una ritenuta alla fonte del 6% per le vincite di importo superiore a 500 Euro. Le vincite, pertanto, saranno erogate al netto del "diritto" previsto.

La regola è applicabile ai seguenti giochi:
  • Lotterie nazionali a partecipazione istantanea, anche a distanza;
  • Enalotto;
  • SuperStar;
  • SiVinceTutto SuperEnalotto;
  • Vinci per la vita - Win for Life;
  • Vinci per la vita - Win for Life Gold
Per una vincita del importo di Euro 501,00, ad esempio, la somma erogata sarà pari a Euro 470,94.

La stessa regola vale per i ratei di Vinci per la vita - Win for Life: il rateo corrisposto dalla compagnia assicuratrice, per conto del concessionario, sarà decurtato del 6% per l'importo eccedente i 500,00 Euro. Il concessionario verserà alla compagnia assicuratrice l'importo dei ratei già al netto del diritto sopra indicato. 

Il diritto del 6% è già stato ribattezzato " tassa sulla fortuna" e sarà applicato a tutte le vincite erogate dal 1° gennaio 2012, anche se la "giocata" è stata effettuata in data precedente. 

Dall'applicazione del diritto del 6% restano esclusi: 
  • Lotteria Italia
  • Poker e casinò online
  • Bingo 
  • Slot machines
  • Scommesse
Paradossalmente, nella Gazzetta Ufficiale, Serie Generale, n. 1 del 02.01.2012 è stato pubblicato il Decreto del 15.12.2011, con il quale è stata indetta - a partire dalla stessa data - la Lotteria nazionale ad estrazione istantanea "Cominciamo bene".

Un augurio? Di questi tempi, speriamo bene....

Roma, 3 gennaio 2012                 Avv. Daniela Conte

RIPRODUZIONE RISERVATA