Ucraina: l'ex -Premier Yulia Tymoshenko condannata a 7 anni di carcere per abuso di potere. Sentenza politica?

ottobre 11, 2011 0 Comments A+ a-

L'ex - Premier ucraino Yulia Tymoshenko
Yulia Tymoshenko - ex Primo ministro ucraino - è stata condannata dal Tribunale del distretto di Pechersky, a Kiev, a 7 anni di carcere e 3 anni di interdizione dai pubblici uffici per il reato di abuso di potere.

L'eroina della "rivoluzione arancione" è accusata di avere abusato del suo potere esercitando indebite pressioni sull'azienda statale di energia Naftogazdi perchè concludesse, nel 2009, un accordo decennale per la fornitura di gas con la Russia - il cui Presidente all'epoca era Vladimir Putin-. Secondo l'accusa, questo accordo è stato svantaggioso per l'Ucraina, causando notevoli danni.

Il Giudice Kyreiev, leggendo in aula la sentenza, ha detto che "La corte ritiene Tymoshenko colpevole ha detto il giudice e la condanna al carcere, per sette anni. Tenendo a mente il fatto che la corte non ha stabilito alcuna circostanza che può mitigare o aggravare la pena per Tymoshenko, e vista l'elevata pericolosità sociale del crimine commesso da Tymoshenko, la sua personalità e l'assenza di pentimento da parte sua, il tribunale non vede fondamento per una sentenza più clemente". E' stata, così, integralmente accolta la richiesta dei Pubblici Ministeri.  

La Corte ha anche condannato l'ex - Premier ucraino al risarcimento danni per la somma di un milardo e mezzo di grivne - pari a circa 138 milioni di Euro -. 

La Timoshenko è già in carcere dal 5 agosto 2011 per offese nei confronti della Corte. Durante la lettura della sentenza non ha voluto alzarsi in piedi e ha frequentemente consultato il suo Ipad, come vediamo nel video pubblicato sul sito del quotidiano "La Repubblica":


Ad un certo punto, si è alzata in piedi e ha detto: "Cari amici, voglio solo dirvi che sono contraria a questo verdetto. Noi ci batteremo per difendere la nostra reputazione di fronte alle istanze europee". Ha accusato apertamente il Presidente Viktor Yanukovich - che l'ha battuta alle elezioni Presidenziali del 2010 - di essere il "mandante" del processo allo scopo di eliminarla dalla vita politica - in vista delle elezioni del 2012 - e ha aggiunto che "Dobbiamo essere forti e difendere l'Ucraina dall'autoritarismo e dall'assenza di libertà". 

La Timoshenko ha già annunciato che, in caso di condanna, si sarebbe rivolta alla Corte internazionale.

Fuori dal Tribunale di Kiev ci sono migliaia di persone che stanno potestando e la città è blindata per paura di scontri. A loro, prima di entrare nel Tribunale, la Tymoshenko ha urlato "Gloria per l'Ucraina!".

Intervistata, ha detto che "Il verdetto non cambierà niente nella mia vita, nella mia lotta. Continuerò le mie battaglie per l'Ucraina e il suo futuro".

Roma, 11 ottobre 2011            Avv. Daniela Conte 

RIPRODUZIONE RISERVATA