Treviso: ereditiera risarcisce l'ex marito con 100.000 Euro per il sesso estremo con l'amante

settembre 19, 2011 0 Comments A+ a-

Tradimento femminile
Un'ereditiera di Treviso deve pagare all'ex marito, professionista, la somma di circa 100.000 mila Euro a causa di una relazione extraconiugale caratterizzata da condotta sessuale "estrema".

Durante il procedimento per la separazione personale dei due coniugi, infatti, è emerso che la moglie aveva intrecciato una relazione extraconiugale con una persona amante del sesso estremo. Questa condotta ha provocato al marito uno stato di stress psicologico - in particolare ansia, paura, insicurezze -. 

L'avvocato del marito ha presentato, alla prima udienza, una richiesta di risarcimento danni per la somma di 200.000 Euro. I danni subìti sono stati documentati mediante il deposito di una cartella clinica e di rilievi fotografici inattaccabili.

Alla fine è stato raggiunto un accordo extragiudiziale, con il quale l'ereditiera ha accettato di pagare la somma di 100.000 Euro a titolo di risarcimento danni. Il marito, invece, ha rinunciato agli alimenti, accontentandosi del risarcimento e della separazione per giusta causa.

Roma, 19 settembre 2011            Avv. Daniela Conte

RIPRODUZIONE RISERVATA