TBC al Policlinico Gemelli: I genitori di due gemelli contagiati chiedono 1 milione di Euro di danni

settembre 24, 2011 0 Comments A+ a-

Reparto di neonatologia del Policlinico Gemelli di Roma
Due genitori piemontesi hanno poposto azione di risarcimento danni nei confronti del Policlinico Gemelli di Roma, chiedendo la condanna al pagamento della somma di un milione di Euro.

I due - lei di 43 anni e lui di 63 anni - sono genitori di una coppia di gemelli nati nel 2010 al Policlinico Universitario.

Quando è stata resa nota la vicenda dell'infermiera ammalata di TBC e sono stati effettuati gli esami di controllo su tutti i neonati, in un primo momento soltanto uno dei due figli della coppia piemontese era risultato positivo.

Purtroppo, effettuati ulteriori esami, è risultato che anche l'altro gemello ha contratto la TBC.

I due genitori, pertanto, lamentano di avere subìto una "doppia disgrazia" e, pertanto, di essere stati doppiamente danneggiati.

I due legali della coppia hanno precisato che "Si tratta di un fatto gravissimo e senza precedenti che ha colpito tante famiglie. Purtroppo per i coniugi la disgrazia è stata 'doppia' come è stata doppia la gioia al momento della nascita dei due gemellini". 

Roma, 24 settembre 2011            Avv. Daniela Conte 

RIPRODUZIONE RISERVATA