Roma: etiope rischia il carcere per danneggiamento aggravato per avere colto fiori per la fidanzata da una pubblica aiuola

settembre 16, 2011 0 Comments A+ a-

Pianta di oleandro
El Israel, etiope di 39 anni, voleva regalare dei fiori alla propria fidanzata. I due si trovavano a Roma, nei pressi della fermata della metro B "Cavour". Involontariamente - secondo il suo racconto - spezza due rametti di una pianta di oleandro dalla quale aveva colto dei fiori. L'oleandro si trovava nei pressi di un'aiuola.

Due agenti di polizia, che hanno assistito alla scena, si avvicinano e, identificato l'etiope, lo hanno denunciato per il reato di danneggiamento aggravato.

Il fatto è avvenuto il 4 giugno 2011. La Procura, conclusi gli accertamenti, ha depositato gli atti. Il PM Letizia Golfieri accusa l'etiope di "aver danneggiato, spezzando i rami, un oleandro posto a ridosso di una aiuola decorativa, con l'aggravante di aver commesso il fatto su bene esposto per necessità e consuetudine alla pubblica fede".

Ora El Israel è in attesa di sapere se sarà rinviato a giudizio per il reato contestato - per il quale è prevista la pena della reclusione da sei mesi a tre anni -. 

Roma, 16 settembre 2011            Avv. Daniela Conte 

RIPRODUZIONE RISERVATA