Arabia Saudita : diritto di voto alle donne, ma dalla prossima tornata elettorale

settembre 25, 2011 0 Comments A+ a-

Abdullah bib Abdul - Aziz Al Saud, re dell'Arabia Saudita, ha annunciato che le donne potranno essere eletto nella Shura  - il Parlamento Arabo - a partire dalle prossime elezioni. Il monarca ha anche concesso alle donne il diritto di voto - sempre a partire dalle prossime elezioni -.

Il 29 settembre 2011 sono previste le elezioni, ma le nuove disposizioni entreranno in vigore dalla successiva tornata elettorale - presumibilmente tra 4 anni -.

Il monarca arabo ha dichiarato che "Dato che rifiutiamo di emarginare le donne in tutti i ruoli della società che sono conformi alla sharia abbiamo deciso, dopo consultazioni con i nostri consiglieri religiosi  di inserire le donne nella Shura come membri a partire dalla prossima sessione. Le donne potranno candidarsi alle elezioni municipali e avranno anche il diritto di voto".

E' importante precisare che in Arabia Saudita non sono previste elezioni poltiche, ma soltanto elezioni municipali - è in vigore la monarchia assoluta, senza istituzioni completamente elettive -; anche gli uomini hanno diritto di voto soltanto alle elezioni municipali. 

E' opportuno, pertanto, andare con i piedi di piombo prima di parlare di svolta storica.  

Peraltro, in Arabia Saudita le donne subiscono molte limitazioni : tra le più eclatanti, il divieto di guidare - in realtà è addirittura vietato prendere la patente -, che nel mese di giugno del 2011 ha dato vita ad una protesta nel Paese, costata addirittura il carcere ad una donna che aveva pubblicato sul web un video nel quale guidava un'auto.

In più, le donne saudite non possono viaggiare, farsi operare e lavorare senza il consenso di un familiare maschio.

Direi, quindi, che la vera "svolta storica" sia ancora un pò lontana....

Roma, 25 settembre 2011                Avv. Daniela Conte

RIPRODUZIONE RISERVATA