Rcauto: i Comitati "Rca Napoli virtuosa" e "Mo' bast" in prima linea nella lotta contro il caro - RCA a Napoli, con l'appoggio di Federconsumatori

agosto 31, 2011 0 Comments A+ a-

Il 24 luglio 2011 è stato ufficializzato a Napoli un accordo con la creazione del Comitato "Rca Napoli virtuosa" - su proposta congiunta dell'Assessore allo Sviluppo e alla Tutela dei consumatori Marco Esposito e dell'Assessore alla Sicurezza Giuseppe Narducci -, allo scopo di contrastare l'aumento delle tariffe Rcauto. Al fianco dell'Assessore Esposito si è schierata l'Associazione Federconsumatori Campania.

L'Assessore ha commentato la novità dichiarando che "La strategia per combattere il caro-tariffe Rc auto e moto che pesa oramai in maniera insostenibile sul bilancio delle famiglie e delle piccole imprese napoletane non può che passare dalla difesa dei cittadini virtuosi attraverso l’individuazione e la denuncia delle abitudini e dei comportamenti scorretti che danno alle compagnie assicurative la possibilità di aumentare i premi". 

Esposito ritiene che l'individuazione e la denuncia dei "furbetti" - attaverso una lotta congiunta del Comune di Napoli, l'ISVAP, le Associazioni dei consumatori, le Forze dell'ordine, la magistratura e le compagnie assicurative -, che con i loro comportamenti scorretti consentono alle Compagnie Assicurative di aumentare i premi delle polizze RCA, porterà ad una diminuzione dei costi altissimi delle stesse. Attualmente, a prità di condizioni contrattuali, il costo delle polizze a Napoli è pari anche al triplo di quello delle province del Nord. Il timore è che le c.d. "pratiche scorrette" ricadano anche sugli automobilisti virtuosi e disincentivino al rispetto delle regole.

Il Comitato "RCA Napoli virtuosa" ha l'onere di riferire ogni tre mesi al Consiglio Comunale lo stato delle attività intraprese.

Ieri si è tenuto  presso Palazzo San Giacomo - la sede del Comune di Napoli - un incontro tra il Comune, il Comitato "RCA Napoli virtuosa", le Associazioni dei consumatori, l'ISVAP, la magistratura, la prefettura, le Compagnie assicurative, ecc., allo scopo di studiare approfonditamente i provvedimenti da adottare e le iniziative da intrapendere nei confronti di enti nazionali e internazionali.

Analogamente, presso la sede della Federconsumatori di Napoli si è tenuto un incontro con il Comitato "Mo' bast", che ha avuto largo risalto sul Web - sul social network "Facebook" il gruppo "Mo bast! Ribelliamoci al Caro Assicurazioni al Sud" in pochi giorni ha raggiunto i 20.000 contatti -, seguito da una manifestazione a Santa Chiara.

I Comitati stanno pensando di avviare una class action europea per denunciare la disparità di trattamento subìta dagli automobilisti campani.

Il Comitato "Mo' bast" ha annunciato una manifestazione a Napoli per il 24 settembre 2011, durante la quale saranno esposte le richieste dei cittadini e illustrata la class action nei confronti della Compagnia Assicurativa INA Assitalia - che ha deciso di chiudere definitivamente le filiali al Sud -.

Chi ha intenzione di aderire alla petizione, può scaricare i relativi moduli nella pagina del gruppo di Facebook "Mo bast! Ribelliamoci al Caro Assicurazioni al Sud". 

Roma, 31 agosto 2011           Avv. Daniela Conte

RIPRODUZIONE RISERVATA