Oslo: Anders Breivik ha confessato. Si cercano eventuali complici

luglio 24, 2011 0 Comments A+ a-

Anders Behring Breivik - arrestato sull'isola di Utaja, a 40 km. dalla capitale della Norvegia Oslo dopo la sparatoria durante un raduno dei giovani attivisti del partito laburista - ha confessato di essere l'autore delle due stragi. Attualmente le vittime sono 92, ma il bilancio è destinato a salire : ci sono 20 feriti in gravi condizioni, 4 o 5 persone mancano ancora all'appello e negli edfici devastati dall'esplosione della bomba si stanno trovando altri corpi.

Il giovane 32enne si è lasciato arrestare senza protestare; il suo appartamento è stato perquisito. 

Il suo avvocato ha detto che l'assistito ritiene le azioni commesse "atroci, ma necessarie". Lunedi, in Tribunale, Anders spiegherà i motivi per i quali ha compiuto le stragi. 

Intanto, emergono nuovi particolari sulla sua personalità : è un fondamentalista cristiano, conservatore, di estrema destra e antislamico; fino a pochi anni fa militava nel partito conservatore ed è iscritto ad un forum neonazista. 

La bomba sarebbe stata fabbricata nella fattoria diAsta, di proprietà di Anders Breivik.

Alcuni sopravvissuti alla strage sull'isola diUtaja hanno detto che a sparare sono stati almeno in due persone.

La polizia sta ricostruendo l'esatta dinamica di quanto è accaduto e si stanno cercando eventuali complici dell'attentatore. 

Roma, 24 luglio 2011                      Avv. Daniela Conte 

RIPRODUZIONE RISERVATA