Barcellona: arrestato presunto autore dell'incendio nella cripta della "Sagrada Familia"

aprile 19, 2011 0 Comments A+ a-

E' stato arrestato il presunto autore dell'incendio di questa mattina nella cripta all'interno della Basilica "Sagrada Familia" di Barcellona. La notizia è riportata dal quotidiano spagnolo "El Pais".

Alle 10:45 circa, una persona "disturbata" ha cominciato a dare fuoco, con vari accendini, alle vesti sacerdotali che si trovano in una delle sagrestie della cripta. Un gruppo di turisti, che stava visitando la cripta, lo ha sorpreso e "catturato", tenendolo in custodia fino a quando non è stato arrestato. I turisti presenti all'interno della Basilica sono stati evacuati e l'incendio è stato spento in 45 minuti.

Secondo quanto si è appreso, non ci sono feriti; alcune persone che stavano lavorando all'interno sono state cautelativamente trasportate in ospedale a causa dell'inalazione di fumi. 
 
La cripta della Sagrada Familia ha già subìto un incendio nel 1936, e nel mese di novembre del 2010 è stata oggetto di lavori di ristrutturazione, come il resto del tempio.

Non si conosce ancora esattamente l'entità dei danni riportati dalla cripta a seguito dell'incendio di questa mattina, ma sembra che i vetri originali di Gaudì siano stati salvati dal fuoco. 
 
La Sagrada Familia è il monumento più visitato di Barcellona, con circa 2.300.000 visitatori all'anno. Nel novembre del 2010 è stata consacrata come Basilica e nel mese di febbraio la navata della Chiesa progettata da Antonio Gaudì ha ricevuto il premio "Ciudad de Barcelona" dell'Architettura del 2010. 
 
Roma, 19 aprile 2011               Avv. Daniela Conte
 
RIPRODUZIONE RISERVATA