Ascoli Piceno: trovata morta la giovane donna scomparsa due giorni fa

Carmela Rea, la donna di 29 anni scomparsa due giorni fa a S. Marco del Colle, in provincia di Ascoli Piceno - dove si trovava per fare una scampagnata nel bosco con il marito, sottufficiale dell'esercito, e la figlia di 18 mesi -, è stata trovata uccisa a Ripe di Civitella, località a circa 18 km. di distanza da quello della scomparsa.

Il giorno della sparizione, Carmela - detta Melania - ha detto al marito di dover andare in bagno, allontandosi dal parco giochi dove la bimba stava giocando sull'altalena; da allora non ha più fatto ritorno. Nessuno l'ha vista, neanche i gestori del locale "Il Cacciatore", che si trova nelle vicinanze del parco giochi.

Il cadavere è stato ritrovato grazie ad una segnalazione anonima al 113, nei pressi di un'area militare adibita alle esercitazioni di tiro. Potrebbe essere arrivata a Rupe di Civitella, in provincia di Teramo, in macchina con qualcuno o essere stata uccisa altrove e poi trasportata lì.

Sono emersi aspetti inquietanti: il cadavere è stato trovato senza vestiti, la gola squarciata, una siringa piantata nel collo e strani segni, tra cui una svastica, incisi nella carne. La morte è stata molto violenta e l'assassino ha infierito sul cadavere.

Il marito in questi giorni aveva fatto un appello alla moglie in TV perchè tornasse dalla figlia che l'aspettava.

Dai racconti di Salvatore Parolise, il marito della donna assassinata, sembra che in famiglia andasse tutto bene. Carmela aveva avuto recentemente un attacco di depressione, ma era stato superato. Negli ultimi tempi si era sottoposta ad una visita medica, ma il marito ha dichiarato che si trattava di un piccolo problema, risolvibile. 

Particolare curioso: nelle vicinanze del luogo della scomparsa di Melania Rea - precisamente Bosco dell'Impero - il 5 gennaio è stato ritrovato il cadavere di una funzionaria della Prefettura di Ancona, Rossella Golfo. Anche quest'ultima aveva i capelli neri e lunghi come Carmela. Per l'omicidio è indagato un amico della donna, che si dichiara innocente. 

Roma, 20 aprile 2011                  Avv. Daniela Conte

RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Post popolari in questo blog

Occupazione “sine titulo” di immobile: si alla mediazione

Mantenimento del figlio naturale: il genitore che ha contribuito in via esclusiva ha azione di regresso nei confronti degli eredi dell'altro genitore

E' nulla la sentenza di divorzio se l'istanza è stata sottoscritta soltanto dalle parti