L'Antitrust annuncia l'apertura di due istruttorie nei confronti del Giornale e del Corriere della Sera

marzo 10, 2011 0 Comments A+ a-



Il Garante della Privacy ha pubblicato una nota con la quale ha annunciato l'apertura di due istruttorie: la prima nei confronti del Corriere della Sera per la pubblicazione di notizie relative ad un estratto conto del Presidente del Consiglio Berlusconi; la seconda nei confronti de Il Giornale, per la pubblicazione di contenuti di e-mail (compresi indirizzi di posta elettronica privata) di alcuni magistrati.

Tra i due schieramenti politici è battaglia: Enrico Costa, capogruppo del Pdl in Commissione Giustizia alla Camera dei Deputati ha dichiarato che "Non ci pare che i vertici dall'Amn abbiano fatto analoga segnalazione al garante della privacy quando ad essere sbattuti sui giornali sono stati i testi di intercettazioni di conversazioni private, coperte da segreto istruttorio o irrilevanti ai fini dei processi, oggettivamente spifferate agli organi di stampa da ambienti giudiziari. Questa è l'ennesima dimostrazione che per l'Amn esistono convinzioni e convenienze»; Leoluca Orlando, portavoce del Idv, ha ribattuto che "E' gravissimo ciò che ha fatto oggi il quotidiano della famiglia Berlusconi e bene ha fatto il Garante per la privacy ad aprire un'istruttoria: si tratta di un vero e proprio linciaggio mediatico messo in atto contro tutta la categoria dei magistrati ai quali va la nostra solidarietà. Il direttore del Giornale, Alessandro Sallusti, invoca la privacy solo per il suo dante causa. Quando, invece, si tratta di pubblicare sul suo giornale il contenuto delle e-mail riservate dei magistrati, spesso esposti a pericoli perché combattono il crimine organizzato e sono impegnati in delicate inchieste contro la mafia, non si fa problemi". 

Roma, 10 marzo 2011                 Avv. Daniela Conte 

RIPRODUZIONE RISERVATA