Abruzzo: figlio strangola il padre per il posizionamento di una sedia in cucina

marzo 30, 2011 0 Comments A+ a-

Tragedia a Loreto Aprutino, in Abruzzo. Paolo Cocchini, meccanico disoccupato di 47 anni, avrebbe ucciso mediante strangolamento il padre Vincenzo Cocchini, di 76 anni, vedovo pensionato, con il quale viveva. Il presunto omicida è in cura per stati depressivi.
A chiamare la polizia è stato l'altro figlio, che abita al piano sottostante l'abitazione dove è avvenuta la tragedia. 

L'omicidio sarebbe avvenuto in cucina, sembra a causa di una discussione per il posizionamento di una sedia. 
 
La polizia ha rintracciato Paolo Cocchini a poca distanza dall'abitazione in stato confusionale; l'uomo avrebbe fatto le prime ammissioni. E' accusato di omicidio aggravato.

Roma, 30 marzo 2011         Avv. Daniela Conte

RIPRODUZIONE RISERVATA